Vai ai contenuti

Menu principale:

SOMMARIA GENESI STORICA DEL C.S.E

Il C.S.E. – COMUNICAZIONI SPECIALI DI EMERGENZA, è una associazione di volontariato operante anche nel settore della Protezione Civile, che si è costituita il 24 gennaio 1991, con lo scopo di creare una sede provinciale di coordinamento di tutti i Circoli ed associazioni operanti nel settore delle radiocomunicazioni della Provincia di Verona che utilizzavano apparati ricetrasmittenti amatoriali, sia sulla frequenza dei 27 Mhz, che sulle altre frequenze concesse in uso dal Ministero delle Comunicazioni per scopi radioamatoriali.

L’originario Consiglio Direttivo pertanto era formato da tutti i Presidenti delle diverse associazioni provinciali che avevano sottoscritto l’atto costitutivo, successivamente per effetto dello sviluppo della telefonia mobile, il numero dei Circoli e delle associazioni, si se progressivamente ridotto per cui l’associazione è divenuta punto d’incontro per coloro che utilizzano gli apparati ricetrasmittenti con finalità hobbystiche o finalizzate a scopi di volontariato in seno alla protezione civile.

Il C.S.E. pertanto annovera ancora oggi, alcuni volontari che hanno partecipato attivamente all’emergenza procurata dal Terremoto del Friuli, sia con la loro presenza nella zona terremotata, che attraverso l’opera di raccolta e consegna di materiali (42 automezzi di materiale diverso) ai Sindaci dei Comuni terremotati.

In considerazione dei compiti attribuitici dal Ministero competente, il CSE non ha effettuato specifici interventi direttamente sui territori interessati da emergenze o da catastrofi che si siano verificate al di fuori dai confini della Regione Veneto, se non attraverso la raccolta di materiali e la consegna degli stessi alle popolazioni interessate, dalla guerra in Croazia (ottenendo attestati di riconoscimento dalle Autorità governative) fino ai più recenti interventi umanitari in Albania (Operazione Arcobaleno).

E’ opportuno evidenziare infatti, che fondamentale compito del C.S.E. è quello di operare nel settore delle radiocomunicazioni alternative di emergenza, mettendo a disposizione delle Autorità interessate i propri volontari e le proprie attrezzature tecniche, per garantire il funzionamento. Spetta, infatti, al C.S.E. il compito di collegare i Centri Operativi Misti (C.O.M.) della Provincia di Verona, con le strutture operative che operano nel territorio interessato dall’emergenza, al fine di garantire sia la trasmissione della messaggistica ministeriale alle Autorità interessate, che effettuare una rete di collegamento (Maglia radio) tra la Centrale operativa ed i diversi Enti o gruppi operanti in quel territorio che necessitano di essere connessi con la stessa.

Il C.S.E., che è una associazione di volontariato, non avente alcun fine di lucro e che opera da un ventennio nel campo del volontariato in seno alla Protezione Civile, nello specifico settore delle radiocomunicazioni di emergenza, ha ottenuto dal competente Dipartimento della Protezione Civile lo specifico incarico di sostituire le ordinarie reti di comunicazione che possono divenire inutilizzabili in caso di emergenza.

Licenza Creative Commons
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu